alessandra ambrosini

SOLILOQUIO…

Ed eccomi alla pagina più temuta del sito: ma cosa posso mai scrivere di me?

Che poi, perchè mai uno deve descriversi? Non basta fare vedere il proprio lavoro per far capire chi sei?  Forse no… In fin dei conti io vado SEMPRE a leggere la bio.

E poi, che tono dovrei usare? Super professionale, distaccato o neutro, in cui sciorinare la vita accademica di storia dell’arte e i lavori super qualificanti di organizzazione eventi e bla bla bla…

Oppure una cosa più friendly, dove racconto che fotografo il cibo, ma spesso non faccio in tempo perchè lo mangio prima?!

No perchè so essere molto seria e professionale, al limite del tollerabile e dell’inflessibilità, ma sono anche frivola e spassosa, a tratti imbarazzante.

Non ne verrò mai a capo…

Quindi potrei fare così: io pubblicherò le foto che scatto, le ricette di ciò che cucino e delle piccole storie dei vari backstage, (quest’ultima cosa divertente proprio: quando trascorro ore tra gli scaffali a cercare ceramiche, tessuti e posate per i miei set) e qui, nella bio, non metto niente a parte il nome: Alessandra Ambrosini.

Poi, i contatti li troveranno QUI.